.
Annunci online

andreamerusi


Politica


19 novembre 2014

Un promemoria e un consiglio..



Cari lettori,
un piccolo promemoria..domenica si vota! Chi come me risiede in Emilia Romagna è chiamato ad eleggere il nuovo presidente della Regione e ad esprimere fino a due preferenze (uomo e donna) per il rinnovo dell'assemblea regionale.

Il mio voto andrà a Carla Mantelli e Massimo Iotti, entrambi candidati nelle file del Partito Democratico a sostegno di Stefano Bonaccini.
Carla la conosco da anni e il motivo per cui la voterò l'ho spiegato brevemente nel video che potete trovare qui.

In sintesi, ho avuto modo di conoscerla durante il suo mandato di segretaria del Pd locale e nella sua attività da consigliera comunale. E' una persona onesta, intelligente e non teme il cambiamento. E' una persona sempre disponibile al confronto e all'ascolto.

Carla e Massimo sono persone che credo meritino fiducia ed è per questo che vi invito a votare il 23 novembre scrivendo "Carla Mantelli" e "Massimo Iotti" di fianco al simbolo del Pd.

Infine, colgo l'occasione per invitarvi venerdì 21 novembre dalle ore 18 presso la Giovane Italia (Parma - via Kennedy 7), all'incontro conclusivo della campagna elettorale della Mantelli. Incontro in cui si parlerà di giovani, formazione e lavoro con diversi ospiti: Simona Caselli (lega coop emilia ovest), Federico Ghillani (segretario provinciale CISL), Margherita Campanini (docente IPSIA Primo Levi).


6 novembre 2014

Campagna Elettorale Elezioni Regionali 2014

Agli abitanti dell'Emilia Romagna ricordo che domenica 23 novembre si vota per rinnovare il consiglio regionale. Si possono esprimere due preferenze: un uomo e una donna.
Il mio voto andrà a Carla Mantelli.
Ecco perchè...


19 maggio 2014

Il futuro è l'Europa, il mio voto a Dall'Olio, Schelin e Kyenge

A volte mi sembra che più ci si avvicina alle elezioni europee del 25 maggio, più si sente parlare male dell'Europa. Ci sono movimenti e partiti che dell'antieuropeismo hanno fatto un vero e proprio programma. C'è chi vede l'uscita dall'euro come la panacea di tutti i mali. E chi invece sa che sparare a zero contro l'Europa, facendola sembrare la causa di tutti i guai economici, aiuta a portare a casa qualche voticino, quanto basta per superare la soglia di sbarramento del 4%.

Una cosa è certa: la superficialità e spesso l'ignoranza con cui si affrontano certi temi di grande complessità sono gli aspetti più preoccupanti di questa campagna elettorale.

Non penso che l'Europa sia perfetta così com'è e, anzi, credo che su tanti aspetti sia necessario cambiare rotta o dimostrare più coraggio, ma rimango convinto che nel futuro ci deve essere sempre più Europa e quindi un continente sempre più forte e punto di riferimento per noi Italiani.

Ma veniamo ai temi che mi stanno a cuore e che approfondisco quotidianamente per lavoro o per passione: il rispetto dell'ambiente e delle persone.

Forse molti non sanno che in tema ambientale l'Europa ha fatto grandi cose nella tutela della natura e nella lotta al cambiamento climatico. Numerosi sono stati i regolamenti e le direttive emanate in questa direzione: contro le emissioni di gas serra in atmosfera (Reg. F-Gas e programma 20-20-20), per la gestione delle sostanze pericolose (Reg. REACH), contro il consumo di suolo agricolo e per la riduzione dei rifiuti. Solo per citarne alcune. Se non ci fosse stata l'Europa il nostro Paese in questi anni avrebbe partorito solamente qualche discutibile e confusa norma in materia ambientale (SISTRI e AUA per gli addetti ai lavori).

L'ambiente deve continuare ad essere tutelato e valorizzato. A Parma è candidato alle europee Nicola Dall'Olio, che conosco personalmente e che ha grande competenza proprio sulle tematiche ambientali. Il mio primo voto andrà a lui. (www.nicoladallolio.it)

Ma veniamo alle persone ed in particolare ai giovani. L'Europa era partita bene sul tema, basta pensare al progetto Erasmus, ma l'argomento rimane delicato e i giovani sono tra quelli che più stanno pagando il prezzo della crisi economica. Per rilanciare l'occupazione giovanile sono necessarie politiche coraggiose e rivoluzionarie. Come rivoluzionaria è Elly Schelin (www.ellyschlein.it), classe '85. Elly è una vera forza della natura e rappresenta quella parte di giovani che si battono con passione per un futuro migliore e non si lasciano intimidire dai grandi e vetusti nomi della politica. Il secondo voto sarà per lei.

Il rispetto delle persone passa per l'aiuto di quelle in difficoltà, quelle che non hanno avuto la fortuna di nascere in un paese ricco e che magari sono dovute fuggire dalle proprie terre perché devastate dalla guerra. Sul discorso migrazione ci sarebbe molto da dire e anche su questo tema credo che l'Europa debba mostrare più coraggio e senso di responsabilità. La gestione dei flussi migratori nel rispetto dei diritti delle persone è un tema fondamentale e sarà sempre più importante in futuro. Chi in Italia si è fatta portavoce di questi temi, mettendoci la faccia e incassando con grande dignità alcuni dei più beceri insulti, è senza dubbio Cécile Kyenge (www.cecilekyenge.it). A lei andrà il mio terzo ed ultimo voto, il prossimo 25 maggio.

Voterò PD-PSE e il candidato alla presidenza della Commissione europea Martin Schulz. E voterò per i tre candidati democratici sopraccitati. Perché credo ancora una volta che il PD sia l'unico vero partito italiano capace di governare il nostro Paese e contribuire ad una Europa migliore.

Perché l'Europa è il futuro, e voglio un futuro che rispetti l'ambiente e le persone.


30 aprile 2014

A spasso per il Quartiere Vigatto. Il documentario

Come promesso ecco su questi schermi il documentario "A spasso per il Quartiere Vigatto, dagli errori del passato ad un nuovo sviluppo". Si tratta del documentario che ho realizzato in collaborazione con i componenti del circolo Pd "Mirka Polizzi" del Quartiere Vigatto e con i giovani architetti del blog www.catullo7.blogspot.it

Buona visione!

Prima parte:



Seconda parte:



27 marzo 2014

"A spasso per il Quartiere Vigatto": come ricerca e politica possono (e devono) dialogare

Cari lettori, come anticipato su questi schermi, domenica scorsa si è tenuta la proiezione del documentario "A spasso per il Quartiere Vigatto" che mi ha visto nell'insolito ruolo di regista.

Dal punto di vista tecnico ammetto che ci sono ancora un po' di cose da migliorare però devo dire che il documentario è venuto bene e la proiezione è stata un successo.

A mio parere è stata un'iniziativa riuscita perché ha permesso di far dialogare Università e Politica, cioè giovani architetti universitari con alcuni consiglieri comunali del Pd. Dialogo che si è incentrato sull'analisi di alcuni problemi del quartiere di Parma chiamato Vigatto.

L'iniziativa ha permesso di presentare originali ed innovativi progetti per valorizzare un territorio molto bello ma un po' dimenticato. Un territorio erroneamente chiamato "periferico" dall'amministrazione e più correttamente definito "rurale" dai giovani architetti Fabio, Nicola e Francesca.

Infine credo che l'incontro di domenica, introdotto dal mio documentario, sia stato un ottimo esempio di buona politica svolta da un circolo, quello del Partito Democratico di Vigatto, che ha centrato il suo ruolo: essere un mezzo di unione tra i cittadini e gli amministratori. Complimenti quindi a Ilaria Corradi, segretaria di circolo, per l'utile iniziativa.

Qui di seguito riporto il bell'articolo di Chiara Pozzati uscito oggi sulla Gazzetta di Parma. A breve vi segnalo che il documentario verrà pubblicato su questi schermi.

sfoglia     maggio       
 
 




COSE VARIE

Indice ultime cose

RUBRICHE

diario
Mi presento
Ambiente
Politica
Articoli
Società
Appuntamenti
Scrivimi
Libri
Musica

LINK

il Taccuino di Darwin
ViaggiVerdi
Emergency
Amnesty Italia
Emiliafilosofica
La Voce Arancione. Blog di Matteo Cazzulani
Soft Revolution
Coconutisland. Blog di Caterina Bonetti
Kabaré Voltaire
InfoPo
Kairòs Studio
Terramacchina
Greenreport
La Nuova Ecologia
Legambiente
Impatto Zero Lifegate
Articoltura
Centro Ricerche "Mauro Baschirotto"
Nando dalla Chiesa
Libera
Stampo Antimafioso
Itineraria Compagnia Teatrale
Associazione Giovanile Icaro
PD Parma
Voci e Versi. Blog di Laura Rossi Martelli
Arte e Disegno. Sito di Fabio Cavatorta
Arte e Pittura. Blog di Alessia Ferrari
Alessandro Ingegno


CERCA


il Taccuino di Darwin


ViaggiVerdi


InfoPo


"Due Storie"
Per acquistare il libro clicca qui

Ispra
blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001.
Qualora si ritenga che le informazioni contenute nei post siano errate o lesive nei confronti di terzi lo si comunichi all’autore del blog che rettificherà e modificherà laddove necessario.